Protocollo ANCI-GSE per la «Sostenibilità in Comune»

L’associazione dei Comuni Italiani (Anci) e il GSE hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la promozione e l’attuazione del progetto GSE «Sostenibilità in Comune» avviato per supportare e sensibilizzare i Comuni nell’uso delle fonti rinnovabili e per lo sviluppo di progetti di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare esistente, della mobilità sostenibile e delle attività produttive. Tra le misure previste dall’intesa spiccano l’ottimizzazione della produzione degli impianti da fonti rinnovabili, già presenti sul territorio comunale mediante il loro ammodernamento, le risorse messe a disposizione dal conto termico e il supporto alla pianificazione e realizzazione di sistemi di mobilità sostenibile anche attraverso l’introduzione di veicoli elettrici e/o alimentati a biometano. Complessivamente, gli impianti a fonti rinnovabili e gli interventi di efficienza energetica incentivati dal GSE consentono annualmente un risparmio di 300.000 tonnellate equivalenti di petrolio e 790.000 tonnellate di gas a effetto serra. Il risparmio energetico si traduce anche in un alleggerimento della bolletta dei Comuni valutabile in circa 170 milioni di euro annui. Il GSE già intrattiene rapporti contrattuali con circa 4.800 amministrazioni comunali su tutto il territorio nazionale: i contratti stipulati, circa 20.000, hanno consentito la realizzazione di 13.600 impianti di produzione e interventi di efficientamento, di cui 11.700 impianti fotovoltaici per 650 megawatt di potenza, 200 altri impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, prevalentemente idroelettrici, e 1.700 interventi di efficientamento energetico di edifici pubblici, finanziati mediante il conto termico.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento