Progetto SIMPLEX ottiene celle PERC a costi ridotti

I ricercatori coinvolti nel progetto di ricerca SIMPLEX sono riusciti a migliorare il processo di produzione di celle PERC, abbassandone i costi, grazie a un processo di deposizione chimica al plasma (PECVD). Lo rivela un report pubblicato dagli stessi ricercatori. «Nel processo di deposizione industriale lo strato di plasma può essere ridotto a un quarto dell’attuale» spiega il coordinatore Bernhard Cord, della tedesca Singulus AG. Invece di uno strato di ossido di alluminio di 20 nanometri nel basta uno di quattro, e l’efficienza della cella raggiunge comunque il 21,0 per cento. «Risultati del genere finoara erano stati raggiunti solo con deposizione per strati atomici, un procedimento molto più complicato».

Questi risultati potrebbero accelerare la crescita delle celle PERC tra i prodotti commerciali. Le tecnologia PERC (Passivated Emitter and Rear Cell) ha a oggi una quota di mercato del 22 per cento, ma con tendenza all’aumento. Il prossimo passo dei ricercatori sarà la creazione di un reattore al plasma più efficiente. Il progetto ha ricevuto fondi dal ministero tedesco per la Ricerca.

© PHOTON

Notizie collegate all’argomento