Osservazioni delle regioni sulla SEN: sì a gare e autoconsumo, no a impianti su aree agricole

Lo scorso 27 luglio la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha elaborato la sua posizione sulla proposta di strategia energetica nazionale 2017 e sul clean energy package UE. Le regioni, si legge nel documento, condividono gli obiettivi proposti dalla Commissione Europea al 2030 su emissioni (-40%), efficienza(-30%) e quota FER su consumi finali lordi (27%) e la proposta di estensione dell’Effort Sharing Decision al 2030 che ha fissato nuovi target obbligatori di riduzione delle emissioni da settori non-ETS per gli Stati membri (per l’Italia : -33% rispetto al 2005), ed esprimono un giudizio positivo per l’inserimento di tali obiettivi nella SEN.
I governatori chiedono però nel loro documento di prevedere disposizioni che limitino il consumo di suolo e la dispersione urbanistica, dal momento che l’espansione dei confini urbani comporta l’estensione dei servizi a rete, con conseguente aumento dei consumi energetici necessari per il loro corretto funzionamento, e induce all’incremento degli spostamenti su gomma con mezzi individuali.
Per quanto riguarda la fonte solare, «l’obiettivo di incremento della quota di energia rinnovabile dovrà essere raggiunto perseguendo prioritariamente la generazione distribuita dedicata all’autoconsumo e assistita da accumulo distribuito e, solo successivamente, la generazione di taglia medio-grande». I governatori ritengono «fondamentale mantenere il divieto di accesso ad ogni forma di incentivo per i grandi impianti solari collocati a terra in zone agricole ancorché ritenute allo stato improduttive e si chiede di orientare la loro installazione verso le zone brownfield compromesse, le infrastrutture viarie e gli edifici. Si concorda sull’impostazione di indire gare al ribasso per grandi impianti in siti individuati dalle amministrazioni locali e sottoposti alle valutazioni ambientali richieste e sottoponendo i costi per le infrastrutture di allacciamento ad un’analisi costi benefici per il sistema».
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento