L‘Eurac di Bolzano apre un laboratorio all‘aperto per testare moduli e impianti PV

L‘istituto di ricerca Eurac Research di Bolzano ha aperto i nuovi laboratori a cielo aperto dedicati ai test di materiale fotovoltaico e di teleriscaldamento. I laboratori si trovano all‘interno del NOI Techpark di Bolzano. L’area ospita la riproduzione di un intero impianto di teleriscaldamento e diversi banchi di prova per sistemi fotovoltaici integrati in edifici e reti. Il PV Integration Lab è costituito da una facciata e da una copertura rotante per testare il fotovoltaico integrato negli edifici e da due container attrezzati per testare impianti solari collegati a batterie. A questi si aggiunge l’Energy Exchange Lab che riproduce una rete di teleriscaldamento e teleraffrescamento di nuova generazione. «Sono più di cento le aziende europee con cui stiamo collaborando in questo momento in oltre 30 progetti di ricerca applicata. E tra queste la quota di aziende locali e regionali è in costante aumento» ha spiegato Wolfram Sparber, direttore dell’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac Research.
Eurac comunica che nei prossimi anni arricchirà le strutture all‘interno del parco tecnologico. L’area esterna ospiterà anche una camera di prova per testare l’interazione tra sistemi di facciata multifunzionali e comfort degli edifici. Altri dieci laboratori dedicati alle energie rinnovabili, al monitoraggio ambientale e allo studio dei reperti antichi si trasferiranno negli edifici del NOI. «A questi si aggiunge la camera climatica che simulerà tutti i climi della Terra. Il cuore tecnologico di Eurac Research si sposterà qui e questo è solo il primo passo» così Stephan Ortner, direttore di Eurac Research.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento