La Cina punta a 70 GW di potenza fotovoltaica entro il 2017

La Commissione per lo Sviluppo e le Riforme della Cina (NDRC) ha annunciato la propria intenzione di voler aumentare fino a 70 gigawatt al 2015 l’obiettivo per la potenza fotovoltaica cumulata del paese. Lo rivela Bloomberg, che cita un comunicato della stessa NDRC. Il governo cinese attualmente ha un obiettivo di 35 gigawatt per il 2015. Secondo dati a disposizione di Bloomberg, la Cina ha raggiunto una potenza installata fotovoltaica cumulata di 20 gigawatt alla fine del 2013.
Alla metà dello scorso febbraio l’autorità per l’energia cinese NEA ha stabilito un tetto di 14 gigawatt per la nuova potenza fotovoltaica incentivabile da installare nel 2014. Dei 14 gigawatt, 8 gigawatt deriveranno da impianti di generazione distribuita, mentre i restanti 6 gigawatt saranno rappresentati da impianti di grandi dimensioni. NEA aveva precedentemente fissato un obiettivo di nuovo installato fotovoltaico di 10 GW per l’anno in corso, ma poi alla fine di dicembre aveva presentato una proposta al governo cinese per innalzare l’obiettivo ad almeno 12 gigawatt.
L’autorità, inoltre, ha stabilito un tetto alle installazioni in regime di incentivi per le singole province cinesi. Le province che eccederanno la quota stabilita non avranno accesso a ulteriori incentivi. Le province con le maggiori quote sono Zhejiang, Jiangsu e Shandong con 1,2 gigawatt di potenza assegnata per ciascuna provincia.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento