Italia Solare: dare seguito alla SEN riformando il settore energetico

Il presidente di Italia Solare, Paolo Rocco Viscontini.

Una Strategia Energetica Nazionale che rappresenta un passo importante, cui però occorre dare seguito con provvedimenti concreti di riforma del settore energetico per raggiungere quegli obiettivi di sviluppo del fotovoltaico indicati dal documento. È questa la posizione dell‘associazione Italia Solare, riunitasi a Roma lo scorso 30 novembre. «Perché ci possa essere la transizione energetica – spiega Paolo Rocco Viscontini, presidente dell‘associazione» - è necessario che il legislatore operi per la semplificazione delle autorizzazioni, crei i presupposti per la reale apertura dei mercati, ma soprattutto faccia chiarezza in ambito normativo, cambiando i presupposti sui quali oggi sono definite le regole del settore».
La Sen prevede che il fotovoltaico triplichi la produzione entro il 2030. Secondo le stime di Italia Solare, questo significa che l‘installato annuo decuplichi dai 300 megawatt di questi anni agli oltre tre gigawatt.
A questo scopo, Italia Solare propone che vengano realizzati subito sistemi di distribuzione chiusi (SDC) con autoconsumo collettivo per utenze commerciali o industriali, che si permetta l’autoconsumo collettivo nei condomini residenziali, che si consenta agli aggregatori di partecipare al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD), che non si consentano investimenti negli stoccaggi a distributori e gestori rete di trasmissione, mentre al contrario si creino le condizioni per agevolare investimenti negli stoccaggi degli aggregatori, dei produttori e dei consumatori.
L’associazione chiede inoltre che sia rivista la riforma delle tariffe elettriche domestiche a vantaggio dell’autoconsumo da fotovoltaico e l’efficienza energetica, cosa che l’attuale riforma non propone. Italia Solare chiede che gli oneri di distribuzione rimangano almeno in parte correlati all’energia consumata e che siano previsti dei meccanismi premianti per chi consuma nelle fasce orarie caratterizzate da irraggiamento solare e per chi realizza impianti fotovoltaici e implementa interventi di efficientamento energetico.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento