Inventata in Giappone la cella lavabile

Ricercatori del RIKEN Center for Emergent Matter Science e dell‘università di Tokio hanno sviluppato una cella ultrasottile, ricoperta da entrambe le parti da un foglio impermeabile e deformabile. L acella riesce in questo modo a produrre energia anche dopo essere stata immersa in acqua o stropicciata. Takao Someya, a capo del gruppo di ricerca, ha affermato che in questo modo possono produrre energia anche oggetti che vengono indossati. La cella ha un‘efficienza del 7,9 per cento e produce 7,86 milliwatt di potenza per ogni centimetro quadrato. Dopo essere stata immersa in acqua per due ore, la cella ha conservato un‘efficienza del 5,4 per cento. Dopo venti operazioni di pressione e allungo, la cella ha conservato l‘80 per cento della sua efficienza di partenza. Lo studio «Stretchable and waterproof elastomer-coated organic photovoltaics for washable electronic textile applications» è stato pubblicato su Nature Energy (10.1038/s41560-017-0001-3).
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento