Fraunhofer-EVG: cella multigiunzione con efficienza del 33,3 per cento

I ricercatori del Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems ISE hanno sviluppato insieme all‘azienda EVG una nuova cella multigiunzione a base di silicio con un'efficienza del 33,3 per cento. I ricercatori hanno raggiunto il risultato applicando sottili strati di 0,002 millimetri di materiali semiconduttori del III-V gruppo della tavola periodica a una cella solare al silicio. Secondo quanto comunicato, la luce visibile viene assorbita da un primo strato di fosfuro di indio e gallio, la luce del vicino infrarosso dall'arseniuro di gallio e la luce a onde lunghe infine nel silicio. La cella da record con il nuovo approccio è simile dall'esterno ad una cella solare convenzionale a due contatti e può quindi essere facilmente integrata in moduli fotovoltaici.
I ricercatori del Fraunhofer e il loro partner industriale EVG avevano già raggiunto nel 2016 un'efficienza del 30,2 per cento, che era salita al 31,3% per cento nel marzo 2017.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento