Consultazione online sul testo provvisorio della SEN

I ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico hanno pubblicato in consultazione online il testo della Strategia Energetica Nazionale. Nelle circa 240 pagine del testo vengono illustrati gli obiettivi per i prossimi anni, primi tra tutti l’aumento della competitività del Paese, il miglioramento della sicurezza dell’approvvigionamento e della fornitura, la decarbonizzazione del sistema energetico in linea con l’accordo di Parigi. Il documento si pone come obiettivo minimo del 27 per cento di rinnovabili sui consumi energetici, il che si tradurrebbe in un’incidenza del 48-50 per cento sui consumi elettrici (contro il 33,5 per cento del 2015), superiore al 24 per cento che le analisi di scenario quantificherebbero come il contributo italiano agli obiettivi europei. Per il fotovoltaico in particolare si prevede l’istituzione di gare competitivi e di contratti a lungo termine dedicati ai grandi impianti a rinnovabili, senza escludere contratti per L#attribuzione di un contributo per l’investimento. Per i piccoli impianti si prevede la promozione dell’autoconsumo nei sistemi di distribuzione chiusi ed energy communities, pur non entrando nel dettaglio delle policies previste. Un ulteriore, importnate obiettivo è quello del phase-out del carbone dalla generazione elettrica entro il 2030, elevando però il gas a elemento centrale della transizione energetica. “Riteniamo che la Strategia energetica nazionale non possa essere esclusivamente il risultato del lavoro dei due Ministeri che ne hanno guidato l’elaborazione – spiegano i ministri in una nota - ma deve avere l'ambizione di coinvolgere, in piena trasparenza di processo, tutti gli organi istituzionali competenti, le imprese, gli esperti e i cittadini. In quest'ottica, già in fase preliminare sono state consultate le Regioni e svolte due audizioni parlamentari per condividere l’inquadramento della struttura e le tematiche di consultazione. Con lo stesso spirito di dialogo sottoponiamo alla discussione pubblica le proposte elaborate dai nostri due Ministeri, con lo scopo di pervenire a un quadro il più possibile condiviso, che costituisca la base per il piano energia e clima che impegnerà il nostro Paese, al pari degli altri Paesi europei, a definire il contributo e le misure che intendiamo porre in campo per l’attuazione del Clean Energy package“. Il testo della SEN e il formulario per le osservazioni sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento