Calenda: decreto SEN entro la prima settimana di novembre

Il ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda.

Il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e il ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti, hanno presentato in audizione presso le Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive di Camera e Senato gli esiti della consultazione pubblica sulla nuova Strategia energetica nazionale (SEN). Calenda prevede di concliudere il percorso con la firma di un decreto interministeriale entro la prima settimana di novembre. Nei tre mesi di consultazione sono pervenute osservazioni da parte di 251 soggetti. Il tema più discusso tra quelli presentati è stato l‘avanzamento delle energie rinnovabili, seguito dall‘efficienza energetica. Nel rapporto che raccoglie le osservazioni, il ministero allo Sviluppo Economico riporta come la maggior parte delle associazioni ambientaliste richieda obiettivi più ambiziosi al 2030, come il 30 per cento di incidenza delle FER sul totale e il 55 per cento sulle FER elettriche.
Viene condivisa l’idea di sviluppare contratti PPA nel medio-lungo termine. Per quanto riguarda le aste, vengono richiesti meccanismi d’asta per i grandi impianti, registri per piccoli impianti e meccanismi di accesso diretto per i micro-impianti.

Nelle osservazioni viene inoltre sottolineato come in molti credano che gli strumenti messi in campo non bastino per produrre l’accelerazione richiesta al fotovoltaico per raggiungere l’obiettivo (3 gigawatt l‘anno contro i 300-400 megawatt attuali).Per questo viene chiesto di modificare il divieto di impianti fotovoltaici su aree agricole, identificando quelle aree agricole abbandonate o in disuso su cui invece potrebbero essere realizzati gli impianti. Altri chiedono di trasformare il meccanismo dello scambio sul posto in un meccanismo di premio sull’autoconsumo, per incentivare maggiormente tale modalità di utilizzo dell’energia. Vengono inoltre avanzate richiesti di incentivo per il fotovoltaico su tetto, se in sostituzione di amianto.
Le schede riassuntive della consultazione possono essere scaricate dal link in basso.
© PHOTON

Notizie collegate all’argomento